CITTADINANZA - IL CASO – Acquisto di cittadinanza italiana – trascrizione atto di matrimonio

Il signor X, cittadino senegalese di anni 48, nel maggio 2016 acquista la cittadinanza italiana. Ora chiede la trascrizione del proprio atto di matrimonio.

A tal fine presenta un atto di matrimonio, relativo a un matrimonio celebrato a Dakar nel 2004, rilasciato dalla città di Dakar, legalizzato dall’ambasciata italiana a Dakar e munito di traduzione approvata dall’ambasciata stessa, dal quale risulta che il signor X è di stato civile celibe e che lo stesso opta per la poligamia.

SI CHIEDE

1) se il suddetto atto di matrimonio possa essere trascritto in Italia o se il fatto che il signor X abbia optato per la poligamia lo rende un atto contrario all’ordine pubblico;

2) se dobbiamo accertare se il signor X sia poligamo ed eventualmente come effettuare questi accertamenti.

 

>> Vuoi conoscere la risposta del nostro esperto? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.