Questo articolo è stato letto 4 volte

CITTADINI STRANIERI - Cons. di Stato, VI,17 marzo 2009, n. 1574

Violazione del divieto di reingresso per lo straniero destinatario di un provvedimento di espulsione con accompagnamento alla frontiera

Il Consiglio di Stato ribadisce che, ai sensi dell’art. 1, comma 8, lett. a) del d.l. n.195/2002, convertito, con modificazioni, nella legge 222/2002, la violazione del divieto di reingresso, senza speciale autorizzazione ministeriale, per lo straniero destinatario di un provvedimento di espulsione con accompagnamento alla frontiera, rende vincolato il diniego di regolarizzazione e che risulta sufficiente, quale motivazione del diniego, la mera enunciazione del fatto preclusivo e della previsione normativa che lo contempla

Cons. di Stato, VI,17 marzo 2009, n. 1574

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *