STRANIERI - Permesso di soggiorno

Annullata la tassa sul permesso di soggiorno

Il TAR del Lazio, con sentenza 6095/2016 ha annullato il decreto del Ministero dell’economia e delle finanze, adottato di concerto con il Ministero dell’interno 6 ottobre 2011 concernente il “Contributo per il rilascio ed il rinnovo del permesso di soggiorno” cancellando ogni dubbio circa l’illegittimità del pesante balzello imposto agli stranieri in Italia.

Il TAR, accogliendo un ricorso proposto dalla Cgil e dal patronato Inca, ha  annullato il decreto ministeriale con il quale nel 2011 è stata adottata la nuova normativa sui permessi di soggiorno, nella parte in cui ha stabilito che per il rilascio degli stessi debba essere pagato un contributo variabile tra gli 80 e i 200 euro, rispetto alla precedente cifra inferiore.

Leggi la sentenza

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.