Questo articolo è stato letto 48 volte

STATO CIVILE - Da un Convegno all’altro, la formazione non si ferma mai

In anteprima l'editoriale della Rivista “I Servizi Demografici n. 7-8/2019"
servizi-demografici_1

Editoriale di Renzo Calvigioni (I Servizi Demografici n. 7-8/2019)

In anteprima l’editoriale della Rivista “I Servizi Demografici n. 7-8/2019

L’aggiornamento e la formazione rappresentano sempre requisiti fondamentali per poter svolgere correttamente il proprio lavoro: questo vale, in generale, nel pubblico, sia che si tratti di autorità amministrativa, o giurisdizionale, ma anche nel settore privato. Gli operatori dei servizi demografici possono contare sulle tante iniziative di formazione che vengono organizzate da Anusca, pomeriggi o giornate di studio, seminari, convegni, dove si affrontano le tematiche di specifico interesse degli addetti, dagli aspetti normativi fino all’esame delle procedure pratiche: vi sono però dei convegni che per la rilevanza degli argomenti e dei relatori ottengono un risalto particolare.
In tal senso, il 10 e 11 settembre a Castel San Pietro Terme, presso la sede di Anusca, si svolgerà un importantissimo Convegno di diritto internazionale privato dal titolo “La disciplina degli status nel diritto internazionale privato: normativa, adempimenti, criticità, proposte di riforma”, al quale interverranno alcuni dei massimi docenti di diritto internazionale privato. Il Convegno intende mantenere vivo il percorso avviato da un Convegno all’Università di Pavia del 15 gennaio 2018 nel quale erano emerse proposte di riforma della legge 218/1995: anche al fine di sostenere la richiesta di riforma della legge 218/1995 uscita da quel Convegno, si è ritenuto opportuno puntare su argomenti e relazioni in materia di disciplina degli status personali, particolarmente coinvolgenti per gli uffici demografici, mantenendo la struttura degli interventi della Dottrina al mattino e riservando le relazioni degli operatori del diritto nel pomeriggio con attenzione agli aspetti pratici. Questo si svolgerà nella prima giornata del Convegno, nelle prime due sessioni, mentre la terza sessione del mattino del giorno successivo sarà rivolta principalmente agli operatori dei servizi demografici che si confronteranno con gli esperti Anusca nell’esame di casi pratici, adempimenti e procedure specifiche. È doveroso sottolineare l’alto livello del Convegno, nobilitato dagli interventi di ben sette docenti di diritto internazionale di chiara fama, ai quali si aggiungeranno notaio ed avvocato: senza dimenticare la finalità del Convegno stesso che intende continuare il confronto sulla legge 218/1995 così da sostenere la necessità di una riforma della normativa stessa. Il programma è interamente disponibile sul sito di Anusca.
Sullo stesso sito è già stato pubblicata la prima bozza del programma del XXXIX Convegno Nazionale Anusca che anche quest’anno si terrà ad Abano Terme, dal 2 al 6 dicembre, il cui titolo “Una pubblica amministrazione che guarda al futuro: il contributo dei servizi demografici” definisce esattamente il ruolo dei servizi demografici all’interno della pubblica amministrazione che deve essere al passo con i tempi, nella ricerca di procedure ed adempimenti più semplici, immediati e diretti, maggiormente fruibili dai cittadini, con il più ampio ricorso all’utilizzo delle tecnologie più recenti. Il Convegno rappresenta il più importante appuntamento dell’anno in materia demografica ed è, come tradizione, strutturato in quatto giorni particolarmente intensi, con interventi di alti docenti, avvocati, funzionari ministeriali, studiosi di diritto ed esperti, che si susseguiranno nella sala principale, con sessioni del mattino e del pomeriggio, affrontando tematiche particolarmente complesse, attuali e coinvolgenti. Non mancheranno tavole rotonde con il confronto diretto su problematiche controverse che alimenteranno un ampio dibattito anche con gli operatori presenti. Tanto spazio all’esame delle procedure pratiche e degli adempimenti operativi, sia con i workshop nelle salette, sia nella soluzione dei quesiti, dei casi specifici che verranno sottoposti all’attenzione degli esperti, fino alla mattina del venerdì tutta dedicata alle risposte ai quesiti. In pratica, un Convegno nel quale, come sempre, si alterneranno momenti ed interventi di altissimo livello, approfondimenti dottrinali particolarmente intensi, a momenti di soluzioni pratiche ed operative, con esame di casi particolari e quesiti diretti, così da toccare tutti gli aspetti che riguardano i servizi demografici. La città di Abano Terme confermerà l’ospitalità che l’ha sempre contraddistinta, così come avvenuto negli anni passati, ed Anusca garantirà la puntuale ed impeccabile organizzazione che da sempre caratterizza le proprie iniziative: il risultato, sarà sicuramente un Convegno di grande successo che otterrà il massimo gradimento e soddisfazione dei partecipanti. Ancora una volta, un Convegno al quale non si potrà mancare, sia per gli aspetti formativi, sia per quel particolare clima di contatto e confronto che si instaura tra gli addetti presenti provenienti da tutta Italia, con scambio di esperienze operative che rappresenta un ulteriore arricchimento professionale.
Nel frattempo, a Stettino, in Polonia, dal 4 al 7 giugno, si è tenuto il 19 Congresso degli Ufficiali di Stato Civile Europei, organizzato dall’Associazione Europea degli ufficiali di stato civile della quale Anusca fa parte, sul tema “I documenti di stato civile nelle relazioni internazionali”: anche questo un Convegno di grandissimo interesse, che ha coinvolto gli ufficiali di stato civile dei diversi Stati europei, con il confronto diretto tra i differenti ordinamenti nello specifico tema. Per l’Italia, l’intervento è stato curato da Liliana Palmieri che ha affrontato gli aspetti della modulistica italiana prevista da Regolamento UE e Convenzioni internazionali: nel prossimo numero della Rivista, daremo spazio ad un resoconto del Congresso che lei stessa ci farà avere.
In conclusione, da un Convegno all’altro, continua la formazione di alto livello offerta da Anusca: il fine è sempre quello di migliorare la professionalità degli operatori dei servizi demografici, così da metterli in condizione di svolgere al meglio il loro lavoro e fornire corrette risposte alle richieste dei cittadini.

 

 

ANTICIPAZIONE DEL SOMMARIO (FASCICOLO N. 7-8/2019)

  • Da un Convegno all’altro, la formazione non si ferma mai di Renzo Calvigioni
  • Riconoscimento della cittadinanza iure sanguinis: quando la dimora non è proprio abituale – William Damiani
  • Rifugiati e richiedenti asilo – Romano Mnardi
  • La Cassazione a Sezioni Unite rivede il concetto di ordine pubblico e respinge la genitorialità same-sex derivante da maternità surrogata – Renzo Calvigioni
  • La formazione degli atti di morte in casi particolari di decesso – Felicina Comoglio
  • ANPR. L’anno della svolta supportato da importanti novità – Alessandro Francioni
  • Gli istituti di partecipazione del cittadino – Liliana Palmieri e Romano Minardi
  • Giurisprudenza a cura di Dante Buson
  • Quesiti
  • Scadenzario Settembre 2019

 

FRECCIASCOPRI DI PIU’ su www.periodicimaggioli.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>