CITTADINI STRANIERI - Poteri sostitutivi al capo dell’Ispettorato generale di amministrazione (Iga) in caso di inerzia dell’amministrazione dell’Interno

Il prefetto Francescopaolo Di M

enna potrà subentrare al dirigente o al funzionario inadempiente per garantire al cittadino la conclusione di un procedimento amministrativo

I cittadini che si ritengono vittime un ritardo o un’inadempienza burocratica possono avvalersi di una figura, interna all’amministrazione, che si sostituirà al dirigente o al funzionario inadempiente.
 
Lo ha reso possibile la nuova normativa, introdotta in materia di semplificazione e di sviluppo (decreto legge 9 febbraio 2012 n. 5, convertito nella legge n. 35/2012), che ha modificato e integrato l’articolo 2 della legge 7 agosto 1990, n. 241.
 
Il ministro dell’Interno, con decreto 31 luglio 2012, ha individuato nel titolare dell’Ispettorato generale di amministrazione (Iga), prefetto Francescopaolo Di Menna, la figura apicale cui affidare tale potere sostitutivo, tenuto conto che il medesimo ufficio si occupa anche di rilevare i procedimenti non conclusi nei termini di legge.
 
Gli interessati possono richiedere l’intervento del prefetto Francescopaolo Di Menna servendosi del seguente indirizzo di posta elettronica:
 
ispettorato.generale@interno.it

 

fonte: www.interno.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.