ANAGRAFE - In vigore le nuove regole sul doppio cognome: la circolare del Ministero dell’interno e le prime indicazioni operative

Circolare Ministero dell’interno 1° giugno 2022, n. 63

Approfondimento di W. Damiani

E’ stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 1° giugno 2022 la sentenza della Corte costituzionale n. 131 del 27 aprile – 31 maggio 2022 che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della regola che non consente ai genitori, di comune accordo, di attribuire al figlio il solo cognome della madre e che, in mancanza di accordo, impone il solo cognome del padre, anziché quello di entrambi i genitori.
Da ieri pertanto sono pienamente operative le nuove regole in materia di attribuzione del cognome risultanti in seguito all’intervento della Corte costituzionale, che gli ufficiali di stato civile sono tenuti fin da subito ad applicare.
Ciò è stato tempestivamente confermato dal Ministero dell’interno con circolare n. 63 del 1° giugno 2022 nella quale si legge testualmente che “la richiamata sentenza si applicherà, dal giorno successivo alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, alle ipotesi in cui l’attribuzione del cognome non sia ancora avvenuta, comprese quelle in cui sia pendente un procedimento giurisdizionale finalizzato a tale scopo”.

> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

Ti potrebbe interessare:

> Doppio cognome ai figli. Depositata la sentenza della Corte costituzionale 31 maggio 2022, n. 131 sul cognome materno

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.