STATO CIVILE - IL CASO – Riconoscimento durante la minore età – Scelta del cognome da maggiorenne

Il provvedimento dell’autorità giudiziaria non contiene indicazioni riguardo al cognome, come deve operare l’ufficiale di stato civile?

Ufficiale di stato civile riceve una sentenza di riconoscimento paterno di un minore di età. Nel provvedimento giudiziale non è stata indicata alcuna disposizione in ordine all’attribuzione del cognome del minore.
Trattandosi di un minore, che dopo poco tempo diventerà maggiorenne, i genitori vorrebbero rimettere la scelta del cognome direttamente al figlio divenuto appunto maggiorenne.
Si chiede di conoscere in tale ipotesi quale sia la procedura da adottarsi.
Da una lettura delle norme vigenti pare di capire che si sia in presenza di un cambio di cognome e che quindi debba essere attivata la procedura prevista dagli articoli 89 e seguenti del d.P.R. 396/2000 così come modificato dal d.P.R. n. 54/2012 presso la competente Prefettura.

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

Ti consigliamo:

[libprof code=”24″ mode=”inline”]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.