ANPR - IL CASO – Iscrizione anagrafica di cittadino straniero con contratto di convivenza di fatto

Quale procedura seguire?

Un avvocato trasmette a questo ufficio anagrafe un contratto di convivenza stipulato nel suo studio tra un cittadino italiano residente ed una cittadina ucraina non residente nel comune e mai residente in Italia. A seguito di tale contratto di convivenza richiede di iscrivere la cittadina straniera in anagrafe nello stesso stato di famiglia del convivente e di annotare il loro contratto di convivenza.
Quest’ufficio ha inviato il preavviso di rigetto dell’istanza per incompletezza della documentazione relativa all’iscrizione anagrafica (mancanza del titolo di soggiorno) requisito essenziale ai fini del procedimento anagrafico di costituzione di una convivenza di fatto ai sensi della legge 20 maggio 2016 n. 76 così come chiarito dalla circolare del Ministero dell’interno n. 78/2021. L’avvocato deposita memoria nella quale chiede che si provveda all’iscrizione della cittadina extracomunitaria. Come bisogna procedere?

Leggi la risposta dei nostri esperti

Ti consigliamo:

di William Damiani
Maggioli Editore, Aprile 2022 – Pagine 600 –  Euro 85,00

SCHEDA PRODOTTO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.