Questo articolo è stato letto 298 volte

ANAGRAFE - IL CASO – Convivenza di fatto

Richiesta da parte di due persone di sesso diverso, di stato civile libero, ma non iscritte anagraficamente nello stesso Comune

Abbiamo ricevuto una richiesta verbale di informazioni per costituire una convivenza di fatto da parte di due persone di sesso diverso, di stato civile libero, ma non iscritte anagraficamente nello stesso Comune: dichiarano di essere coabitanti per alcuni mesi presso la casa di residenza di uno e per altri mesi presso l’abitazione di residenza dell’altra ed hanno ribadito che una sentenza della Corte di Cassazione (forse di Roma) ha decretato che la residenza anagrafica non è più un elemento indispensabile per la costituzione di una Convivenza di fatto. Non avendo trovato nulla in merito vorremmo sapere se è possibile tale costituzione.

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

Ti consigliamo:

Manuale pratico per lo sportello dei servizi demografici

Manuale pratico per lo sportello dei servizi demografici

William Damiani, 2020, Maggioli Editore
Gli operatori preposti agli sportelli dei servizi demografici si trovano a dover affrontare quotidianamente e risolvere in tempo reale le pi disparate problematiche che, a fronte di un contesto normativo complesso e articolato, finiscono molte volte per mettere in dubbio anche certezze...

74,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *