ANAGRAFE - I parametri soggettivi per l’archiviazione dei dati anagrafici: la convivenza

La convivenza anagrafica presuppone una struttura organizzativa al cui vertice si pone il responsabile

Ai sensi dell’art. 5 dell’attuale regolamento anagrafico, la convivenza anagrafica è l’insieme delle persone normalmente coabitanti per motivi religiosi, di cura, di assistenza, militari, di pena e simili, aventi la dimora abituale nello stesso Comune. Famiglia e convivenza anagrafica hanno il medesimo presupposto della dimora abituale mentre si differenziano nell’ulteriore elemento costitutivo.
Nella prima vi è il vincolo familiare-affettivo, nella seconda la presenza di specifici motivi sociali. La convivenza anagrafica presuppone una struttura organizzativa al cui vertice si pone il responsabile. Costui è responsabile delle dichiarazioni anagrafiche inerenti ai propri membri.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

Ti consigliamo:

[libprof code=”36″ mode=”inline”]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.