ANPR - COME FARE PER … – Regole e procedure per il rilascio della certificazione anagrafica storica (parte 1)

Con questo approfondimento ci poniamo l’obiettivo di analizzare le procedure relative al rilascio dei certificati storici

Approfondimento di W. Damiani

Premessa

La certificazione anagrafica storica riguarda tutte le informazioni registrate in anagrafe relativamente ad una persona, una famiglia o una convivenza e riferite ad un periodo temporalmente antecedente rispetto alla data in cui il certificato viene prodotto. Si tratta appunto di “situazioni anagrafiche pregresse” che devono essere estratte:
a) dall’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente limitatamente al periodo successivo al subentro;
b) dall’archivio comunale, informatizzato e/o cartaceo, relativamente alle informazioni registrate in anagrafe precedentemente al subentro in ANPR.
L’anagrafe è una banca dati in continuo aggiornamento per effetto di movimenti naturali e di movimenti migratori. Nell’aggiornamento del proprio archivio ufficiale, l’ufficiale d’anagrafe è tenuto a “storicizzare” le variazioni riportando la data dell’operazione effettuata sulle schede individuali, di famiglia o di convivenza, in modo da conservare l’informazione anagrafica precedente confinandola all’interno di un determinato periodo temporale. In questo modo i dati registrati in anagrafe non rispecchiano solo la situazione attuale, ma tengono memoria anche delle informazioni anagrafiche pregresse.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

Consulta la nuova rubrica Come fare per …

SPECIALE ANPR

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.