ANAGRAFE- PERSONALE - COME FARE PER … – La delega delle funzioni d’anagrafe ad un dipendente a tempo determinato

Analizziamo le condizioni necessarie per le quali è possibile delegare le funzioni di ufficiale di anagrafe a dipendenti a tempo determinato del comune

Approfondimento di W. Damiani

Come sappiamo l’esercizio delle funzioni di ufficiale d’anagrafe può essere delegato (e revocato) dal sindaco, quale ufficiale del Governo, in tutto o in parte al segretario comunale o ad altri impiegati idonei del Comune.
Il regolamento anagrafico nella versione originaria contemplava la delega delle funzioni d’anagrafe solamente nei confronti del personale di ruolo. Solo con le modifiche apportate con il decreto del Presidente della Repubblica 5 maggio 2009, n. 79, recante “Regolamento concernente disposizioni in materia di anagrafe e stato civile” è stato previsto che “In caso di esigenze straordinarie e temporalmente limitate è consentita la delega a impiegati non di ruolo del comune ritenuti idonei e che abbiano ricevuto apposita formazione”. Con tale disposizione è stata quindi riconosciuta la possibilità, in casi eccezionali, di affidare le delicate mansioni a dipendenti assunti con contratto a termine, allo scopo di rafforzare gli uffici demografici per erogare ai cittadini servizi più celeri ed efficienti.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

Consulta la nuova rubrica Come fare per …

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.