ANPR - COME FARE PER … – Attestazione di conclusione positiva del procedimento anagrafico

Il cambio di residenza in tempo reale

Ha ormai compiuto dieci anni la normativa che ha introdotto il cosiddetto “cambio di residenza in tempo reale”. Come ben sappiamo, l’articolo 5 del decreto legge 9 febbraio 2012, n. 5 “disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo”, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35, ha profondamente rivisto la dinamica di svolgimento del procedimento anagrafico.

La peculiarità dei procedimenti anagrafici

Fino al 2012 la registrazione della residenza veniva operata solo a conclusione del procedimento anagrafico e solo nel caso in cui l’istruttoria condotta avesse confermato il requisito della dimora abituale. Dall’entrata in vigore delle norme sulla residenza in tempo reale invece l’ufficiale d’anagrafe deve registrare la nuova residenza entro il termine di due giorni lavorativi successivi al ricevimento della dichiarazione da parte dell’interessato, quindi ancor prima di richiedere i dovuti accertamenti agli agenti di polizia municipale.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

Consulta la nuova rubrica Come fare per …

 

SPECIALE ANPR

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.