Questo articolo è stato letto 4 volte

CITTADINI STRANIERI - Circolare Ministero dell’Interno – 9 luglio 2009, n. 15

D.P.R. n. 79 del 5 maggio 2009 recante “Regolamento concernente disposizioni in materia di anagrafe e stato civile”

Il Ministero dell’Interno interviene sul recente d.P.R. 5 maggio 2009, n. 79. Dopo aver ricordato l’introduzione di una deroga alle disposizioni vigenti, che consentivano la delega delle funzioni di ufficiale di anagrafe e di stato civile soltanto a personale di ruolo (per l’anagrafe), o con rapporto di lavoro a tempo indeterminato (per lo stato civile), riconoscendo la possibilità – in caso eccezionali – di delegare dipendenti assunti con contratto a termine, il Ministero precisa, da un lato, che la deroga è limitata al verificarsi di situazioni di natura temporanea e straordinaria [quali, ad es., l’esigenza di smaltimento di lavoro arretrato o la regolarizzazione (?) dei registri dello stato civile], dall’altro, la necessità di assicurare che i delegandi in parola abbiano preventivamente ricevuto un’idonea formazione, assolutamente propedeutica ed indispensabile per l’esercizio delle funzioni connesse ai servizi di stato civile e di anagrafe. In relazione a questo secondo profilo: a) con riferimento all’anagrafe, l’applicazione della nuova disciplina è subordinata al possesso di un’idonea formazione (sotto il profilo giuridico e dal punto di vista tecnico informatico), acquisita sia mediante la frequenza di appositi corsi professionali che attraverso un congruo tirocinio nel settore, requisiti da indicare nell’atto di delega, unitamente alle esigenze straordinarie e alla scadenza della delega stessa; b) con riferimento allo stato civile, la delega, in cui devono essere specificate le esigenze straordinarie e la scadenza, presuppone il superamento dell’apposito corso previsto dal d.P.R. 396/2000.

Circolare Ministero dell’Interno – Dip. affari interni e territoriali – Dir. Centr. Serv. Dem. 9 luglio 2009, n. 15

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *