Questo articolo è stato letto 127 volte

STRANIERI- WELFARE - Reddito di cittadinanza: pubblicate le linee guida sui patti di inclusione

Online la piattaforma Gepi per le attività che competono ai Comuni
protezione
Con il Decreto del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali del 23 luglio 2019 sono state approvate le Linee Guida per la definizione dei Patti per l’inclusione sociale, sulle quali era già stata raggiunta l’intesa in Conferenza Unificata il 27 giugno 2019.
E’ online la Piattaforma per la Gestione dei Patti per l’Inclusione sociale (Piattaforma Gepi), reperibile all’indirizzo https://pattosocialerdc.lavoro.gov.it/, per l’attuazione delle attività di competenza dei Comuni sul reddito di cittadinanza (verifica dei requisiti anagrafici, gestione dei Patti per l’Inclusione sociale e dei Puc – Progetti utili alla collettività).
Tale Piattaforma è disciplinata da apposito decreto del MLPS il cui iter di approvazione è in corso di completamento; per tale ragione, il Ministero fa presente che non possono ancora essere resi disponibili i dati relativi ai beneficiari RdC, tuttavia gli Amministratori di Ambito potranno avviare l’accreditamento degli utenti individuati dai singoli Comuni autorizzati ad operare sulla Piattaforma Gepi, secondo quanto indicato nelle Linee Guida per l’accreditamento alla Piattaforma.
Il Ministero ha inoltre attivato sul proprio sito una nuova sezione web dedicata agli operatori dei servizi sociali dei Comuni, che raccoglie informazioni tecniche e strumenti operativi, oltre che il nuovo sito dedicato al PON Inclusione (FSE 2014-2020).
Infine, si segnala che è stato emanato l’Accordo sulle modalità di effettuazione dei controlli di residenza e soggiorno dei beneficiari RdC, sottoscritto dalla Conferenza Stato-città il 4 luglio 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>