Questo articolo è stato letto 81 volte

In primo piano

STRANIERI - Permesso di soggiorno di lungo periodo – Condanna per reati inerenti gli stupefacenti – Automatismo della revoca – Non sussiste

La legittimità del provvedimento di revoca del permesso di soggiorno UE va valutata alla stregua delle circostanze esistenti e formalmente rappresentate all’amministrazione prima della chiusura del procedimento

Per continuare a leggere i contenuti di questa pagina è necessario essere abbonati

Non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento?

Sei già abbonato?
Effettua il login, inserendo nome utente e password negli appositi spazi

Hai dimenticato la password?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>