Questo articolo è stato letto 279 volte

ANAGRAFE - IL CASO – Certificato attestante la gravidanza per procedere al riconoscimento del nascituro

Al fine di formare un atto di riconoscimento di nascituro è sufficiente un certificato firmato dall’ostetrica che segue la gravidanza?
comunicazaione

Al fine di formare un atto di riconoscimento di nascituro si richiede se è sufficiente un certificato firmato dall’ostetrica che segue la gravidanza, dipendente del Consultorio ASL (quindi pubblico) redatto in base al contenuto della c.d. agenda di gravidanza, ovvero se è indispensabile acquisire un certificato rilasciato da un medico, stante il contenuto della formula 113 che prevede l’acquisizione di un “certificato sanitario” che nulla specifica sulla qualifica del personale sanitario.

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

 

Ti consigliamo:

Manuale pratico per lo sportello dei servizi demografici

Manuale pratico per lo sportello dei servizi demografici

William Damiani, 2020, Maggioli Editore
Gli operatori preposti agli sportelli dei servizi demografici si trovano a dover affrontare quotidianamente e risolvere “in tempo reale” le più disparate problematiche che, a fronte di un contesto normativo complesso e articolato, finiscono molte volte per mettere in dubbio anche certezze...

74,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


FORMAZIONE

L’anagrafe alle prese con la pandemia
Novità e approfondimenti

Giovedì 10 dicembre 2020, ore 10.00-13.00
 image_2020_04_21T07_17_35_190Z

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>