Questo articolo è stato letto 251 volte

ELETTORALE - Un’interessante proposta di legge in materia di semplificazione elettorale

a cura di Umberto Coassin

L’Onorevole Giorgio Zanin, eletto deputato nella Circoscrizione  IX (Friuli Venezia Giulia) ha presentato alla Camera dei deputati come primo firmatario, il 22 novembre 2016, la proposta di legge A.C. 4155 (annunziata il 23 novembre 2016),  di  “Delega al Governo per il riordino delle disposizioni legislative in materia di tenuta e compilazione delle liste elettorali e della tessera elettorale”.

La proposta di legge delega, come si evince dalla relazione di accompagnamento, nasce “dall’esigenza, largamente avvertita, di un’ampia riconsiderazione della legislazione in materia di tenuta e compilazione delle liste elettorali, nonché della tessera elettorale “cartacea”.

Occorre garantire – evidenzia l’On. Zanin –  trasparenza e, nel contempo, tempestività, efficacia ed efficienza su questioni che incidono così in profondità sui diritti dei cittadini e sui rapporti tra il cittadino e la pubblica amministrazione. Infatti, l’attuale strutturazione della tenuta, aggiornamento e revisione delle liste elettorali, nonché di utilizzo della tessera elettorale “cartacea”, tramite il quale il cittadino italiano può recarsi presso i seggi ad esercitare il diritto di voto, non appare più adeguata rispetto alle tecnologie informatiche e digitali oggi disponibili, comportando un aggravio di adempimenti per gli uffici e per il personale ormai inutili e alquanto costosi.

Relativamente alla tenuta e alla compilazione delle liste elettorali può essere senz’altro seguito l’esempio che ci viene dal diritto elettorale comparato di altri Paesi dell’Unione Europea. Uno, in particolare, arriva dalla normativa tedesca. Vale a dire l’estrazione delle liste elettorali, destinate ai seggi, direttamente dall’anagrafe, solamente prima di ogni consultazione elettorale.

Oggi, anche da noi, la tecnologia e gli strumenti informatici permettono, in tutti i Comuni, l’estrazione delle liste elettorali dall’anagrafe informatizzata e la loro formazione in pochissime ore: se i tempi tecnici di una consultazione dipendessero solo dalle liste elettorali, si potrebbe votare dall’oggi al domani.

Per quanto concerne la tessera elettorale, anche a causa delle ripetute consultazioni elettorali – sottolinea l’Onorevole Giorgio Zanin –  vi è un dispendio economico e di energie notevole per la stampa, la ristampa (perché gli spazi disponibili per la registrazione del voto sono ormai esauriti) e la distribuzione delle tessere. Oltre a questo spreco di risorse e di energie, bisogna tener conto, anche, della palese violazione della privacy che consegue all’uso della tessera elettorale “cartacea”, in quanto le “timbrature” sulla partecipazione (o meno) dell’elettore al voto ne rivelano il comportamento elettorale. Ma, anche volendo lasciare da parte le questioni legate alla privacy, a distanza di quindici anni dal suo utilizzo, la tessera elettorale registra, purtroppo, un vero e proprio fallimento dal punto di vista operativo.

Infatti, i punti di criticità delle tessere, sono diversi: un elevato numero di tessere smarrite; un’eccessiva variabilità dei dati inerenti l’esercizio del voto (cambi di residenza o di indirizzo), con conseguenti “intoppi” ai seggi elettorali in occasione dell’esercizio del voto; un aggravio delle procedure interne per gli uffici elettorali con relativi costi in termini di tempo e unità di lavoro utilizzate. Al fine di superare tutti  questi problemi  (costi, aggravio delle procedure, inefficienza della tessera elettorale), il presentatore della Pdl propone “di ammettere al voto gli elettori previa presentazione del solo documento di identificazione, tenuto conto che a ciascun seggio elettorale viene consegnato l’elenco degli aventi diritto al voto (liste sezionali)”.

In considerazione della complessità della materia il Deputato ha ritenuto necessario fare ricorso allo strumento della delega legislativa.

Il testo integrale della relazione, nonché quello della proposta di legge è disponibile in “Appendice” al MANUALE PRATICO PER L’UFFICIO ELETTORALE

novitàelettoralevolume

MANUALE PRATICO PER L’UFFICIO ELETTORALE

Andrea Zuccotti – Umberto Coassin

Disciplina dell’elettorato attivo e passivo
– Ruolo dell’Ufficiale Elettorale e delle Commissioni Elettorali
– Voto degli italiani all’estero
– Gestione dell’albo scrutatori e presidenti di seggio
– Consultazioni elettorali

acquistaora

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento su “Un’interessante proposta di legge in materia di semplificazione elettorale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *