IN PRIMO PIANO - SPID ai minori

La versione 2 delle Linee guida dell'Agid

Il Garante per la protezione dei dati personali ha individuato le garanzie per l’utilizzo del Sistema pubblico di identità digitale (SPID) da parte dei minori. I ragazzi sopra i quattordici anni potranno dotarsi di un’identità SPID per accedere ai servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione a loro rivolti. I più piccoli invece potranno utilizzarlo solo per i servizi online forniti dalle scuole. Saranno i genitori a richiedere lo SPID per loro.

>> Spid ai minori: le tutele richieste dal Garante privacy

>> Il parere del Garante reso sullo schema delle “Linee guida operative per la fruizione dei servizi SPID da parte dei minori”, proposto da AgID


Con una nota del 7 marzo l’AgID pubblica la Determinazione n. 51 del 3 marzo 2022, recante le Linee guida operative per il rilascio dell’identità digitale in favore dei minori d’età, che consentiranno ai ragazzi dai 5 anni in poi, sotto la supervisione dei genitori, di ottenere e usare SPID per l’accesso ai servizi digitali, in piena sicurezza e tutela dei dati.

>> LINEE GUIDA OPERATIVE PER IL RILASCIO DELL’IDENTITA’ DIGITALE IN FAVORE DEI MINORI D’ETA’


Con una nota del 16 maggio l’Agid pubblica la Determinazione n. 133/2022 con la quale ha adottato la versione 2 delle Linee guida per la fruizione dei servizi SPID da parte dei minori, che contengono alcune modifiche in merito al processo di rilascio dell’identità digitale.

> LINEE GUIDA OPERATIVE PER LA FRUIZIONE DEI SERVIZI SPID DA PARTE DEI MINORI – Versione 2

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.