Questo articolo è stato letto 212 volte

STATO CIVILE - Se il comune vicino sbaglia, va dato comunque corso agli adempimenti richiesti?

E' corretto eseguire gli adempimenti di altro ufficiale di stato civile o, anche, di altra autorità, qualora si abbiano dubbi sulla correttezza seguita nella procedura o nell’applicazione della normativa?

Si tratta di ipotesi più frequenti di quello che si potrebbe pensare: capita che l’ufficiale dello stato civile riceva da altro ufficiale di stato civile un atto per la trascrizione, oppure una comunicazione per annotazione marginale o l’ufficiale di anagrafe una comunicazione per aggiornamento anagrafico, ma ritenga che contenga degli errori o che, addirittura, l’atto sia completamente sbagliato, magari per aver applicato in maniera errata la normativa vigente e, quindi, si convince di non dover eseguire gli adempimenti di propria competenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *