ACCESSO AGLI ATTI E PRIVACY - Richiesta di accesso civico – diniego – contestazione

Alla richiesta di accesso agli atti formulata non come diritto di accesso ai sensi della legge 241/1990 e s.m.i., bensì come diritto di accesso civico generalizzato ai sensi del d.lgs. n. 33/2013, come modificato dal d.lgs. n. 97/2016, non possono applicarsi le medesime categorie elaborate dalla giurisprudenza in materia di diritto di accesso ai sensi degli artt. 22 e seguenti della legge n. 241/1990, con riferimento alla posizione di interesse che deve rivestire la parte che ricorre avverso il diniego all’accesso.

 

>> Continua a leggere la sentenza

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.