Pro-memoria scadenza invio modelli Istat P.2 e Istat P.3 - anno 2012

Pro-memoria scadenza invio modelli Istat P.2 e Istat P.3 – anno 2012

Ai comuni per i quali alla data del 19 marzo 2013 non risultavano pervenuti i dati del Modello Istat P.2 e del Modello Istat P.3 – Anno 2012 –  è stata inviata una mail di “pro-memoria” dell’avvicinarsi della scadenza fissata per l’invio dei suddetti dati all’Istat.
La scadenza ultima per la trasmissione dei suddetti modelli, attraverso il sito MODEM, è fissata infatti al 30 marzo 2012, come indicato nella circolare n. 42 del 17 dicembre 2012 (riportata anche nella Sezione Documentazione/Circolari)

Ai comuni che hanno ricevuto la mail si richiede, qualora non abbiano già provveduto nel frattempo, di voler provvedere quanto prima all’invio dei modelli, così da permettere all’Istat di effettuare i necessari controlli entro la scadenza indicata.

Si ricorda che a partire dalla Popolazione Legale, definita dalle risultanze del 15° Censimento generale della popolazione effettuato il 9 ottobre 2011, è stato riavviato il calcolo della popolazione residente in ciascun Comune. Alla popolazione legale, distinta per genere e cittadinanza (italiana/straniera) è stato sommato il movimento anagrafico registrato tra il 9 ottobre e il 31 dicembre 2011 esclusivamente con data di evento/decorrenza giuridica a partire dal 9 ottobre 2011. Il dato così calcolato, riferito al 1° gennaio 2012, è stato riportato al primo punto dei modelli in oggetto. Pertanto il dato della popolazione di partenza non coincide con le risultanze dei modelli P.2 e P.3 di secondo periodo del 2011, basati ancora sul censimento del 2001.

Si ricorda inoltre che i dati relativi alle rettifiche post-censuarie in aggiunta e in sottrazione al calcolo sono stati desunti dagli esiti del “bilancio della revisione 2” del 2012 del sistema Sirea.

Per assistenza nella compilazione dei modelli per via telematica, recupero di utenza e password e invio dei dati è possibile rivolgersi alle persone indicate nella homepage del sito MODEM.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.