Questo articolo è stato letto 10 volte

CITTADINI STRANIERI - Permesso di soggiorno elettronico: i chiarimenti del ministero

Importante precisazione sulla scadenza e il diritto di residenza acquisito dal titolare

Nel nuovo modello sono stati inseriti elementi di sicurezza più moderni, che rendono il documento più sicuro dai rischi di contraffazione e falsificazione. La data di scadenza del documento non riporterà più una durata illimitata del diritto di residenza eventualmente acquisito dal titolare, bensì la validità decennale del documento fisico.
La circolare del Dipartimento della Pubblica Sicurezza 23/02/2021 precisa che “l’inserimento della data di scadenza, termine che si intende riferito al documento fisico e non al diritto di residenza eventualmente acquisito dal titolare.” Il permesso stesso, per soggiornanti di lungo periodo, avrà una validità di 10 anni per gli adulti e di 5 anni per gli stranieri di età inferiore ai 18 anni, in analogia a quanto previsto per il rilascio della carta di identità e dei documenti di viaggio.
I titoli di soggiorno elettronici già rilasciati, utilizzando il modello precedente, manterranno la loro validità fino alla scadenza o alla eventuale sostituzione con il nuovo modello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *