STATO CIVILE - Modalità di redazione delle DAT e compiti dell’ufficiale di stato civile

Approfondimento di R. Calvigioni

Dopo aver spiegato in cosa consistono le DAT, stabilito i requisiti necessari per poterle predisporre che sono la maggiore età e la capacità di intendere e di volere, il comma 6 dell’art. 4 della legge 219/2017 precisa quali possano essere le modalità di redazione, che vengono individuate come segue:
• per atto pubblico
• per scrittura privata autenticata ovvero
• per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio dello stato civile.
Dal testo normativo sembrerebbe trattarsi di diverse modalità di redazione, alternativa l’una all’altra, con la conseguenza, ad esempio, che se redatte per atto pubblico non dovrebbero poi essere consegnate all’ufficio di stato civile:
tuttavia, pur essendoci conferme su tale interpretazione (3), in mancanza di precise indicazioni non si ritiene di escludere che anche le altre forme di redazione possano poi confluire presso l’ufficio di stato civile, considerando che si sono già avuti casi di trasmissione da parte dei notai che le avevano redatte sotto forma di atto pubblico.
Una prima riflessione deve essere fatta sulla previsione della consegna effettuata “personalmente”: deve essere intesa come un adempimento obbligatorio a carico del disponente, che non ammette procura o rappresentanza, in sostanza un atto personalissimo che può essere reso solamente dal disponente medesimo, che deve presentarsi in ufficio e che sembrerebbe non consentire neanche la trasmissione per posta.

>> Continua a leggere l’articolo

PER APPROFONDIRE:

Il regolamento dello stato civile

Il regolamento dello stato civile

Il volume affronta la disciplina della formazione e tenuta dei registri di stato civile, seguendo l’articolato del d.P.R. 396/2000. Per affrontare correttamente le procedure e gli adempimenti che l’ufficiale dello stato civile è chiamato a svolgere nel corso  del proprio lavoro, che diviene ogni giorno più complesso, è necessario avere conoscenza dei principi fondamentali in materia di cittadinanza, filiazione, riconoscimento, adozione, diritto al nome, matrimonio, separazione e divorzio, unione civile, cioè di quella parte del codice civile che si occupa del diritto di famiglia, senza trascurare la normativa di diritto internazionale privato, i trattati e le convenzioni internazionali, le disposizioni di polizia mortuaria, ma anche la disciplina del procedimento amministrativo, le leggi speciali in materia di culti ammessi o disciplinati da intese. In sostanza, occorre avere chiaro un quadro normativo quanto mai vasto e in costante cambiamento ed evoluzione. A questo, si aggiungono i sempre più frequenti interventi della giurisprudenza che contribuiscono a delineare, ridefinire, ampliare istituti e concetti giuridici che producono immediati risvolti pratici sulle attività dell’ufficiale di stato civile che quegli istituti è tenuto ad applicare in prima persona: è un ruolo in continua crescita, sempre più centrale, al punto che le stesse pronunce della Corte di Cassazione e della Corte Costituzionale ne sottolineano le funzioni e gli adempimenti. Nel volume vengono approfondite le tante problematiche legate all’applicazione del regolamento di stato civile, affrontando dapprima gli aspetti teorici necessari per la comprensione delle funzioni dell’ufficiale di stato civile e per lo svolgimento del proprio ruolo, per poi passare alla pratica operativa, attraverso la descrizione degli adempimenti procedurali e di una vasta casistica.
L’ufficiale di stato civile è così in grado non solo di avere adeguata conoscenza dei compiti da svolgere, ma anche di avere precisa consapevolezza di come affrontare praticamente le diverse fattispecie. A tal fine, le parti di testo evidenziate in grigio consentono a chi legge di individuare facilmente, per ogni argomento, procedure pratiche e adempimenti operativi. Una ricca e aggiornata banca dati online, contenente modulistica personalizzabile, normativa, prassi e giurisprudenza, arricchisce l’opera rendendola uno strumento di lavoro completo e al passo con le esigenze degli operatori.

L’acquisto del volume include la consultazione online della modulistica in formato compilabile e di tutta la documentazione necessaria (normativa, prassi e giurisprudenza). 
All’interno del volume sono presenti le istruzioni per accedere all’area riservata del sito www.approfondimenti.maggioli.it

Renzo Calvigioni Già responsabile Servizi Demografici, esperto e docente Anusca, Direttore della Rivista “I Servizi Demografici”.

 

Leggi descrizione
Renzo Calvigioni, 2018, Maggioli Editore
60.00 €

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *