STATO CIVILE - Matrimonio

Matrimonio celebrato all’estero in un consolato straniero

L’Ufficiale dello stato civile richiesto della trascrizione in Italia, cioè, in sostanza, richiesto di verificare che quel matrimonio possa essere considerato valido ed efficace anche secondo l’ordinamento italiano, dovrà valutare la sussistenza della condizioni previste dall’art. 28 della legge 218/1995.

Continua a leggere l’articolo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.