Questo articolo è stato letto 236 volte

ANPR - La vigilanza anagrafica

La pratica

Per poter comprendere la ratio di tutto l’articolato sistema di vigilanza cui è sottoposta la gestione dell’anagrafe della popolazione residente, è necessario fare riferimento ai principi e alle norme vigenti nel nostro sistema giuridico, introdotte fin dalla nascita dell’unità d’Italia, rappresentando, peraltro, almeno in parte, esigenze antichissime, le cui origini si confondono con la tradizione dei censimenti, cioè con le prime manifestazioni dei popoli organizzati socialmente, le cui esigenze finanziarie, politiche e militari richiedevano la conoscenza della consistenza numerica delle popolazioni e della loro composizione.

Tralasciando un periodo storico lungo qualche millennio, dato che vi sono prove dell’esistenza dei censimenti fin dall’antico Egitto, per quanto riguarda i giorni nostri basterà richiamare le interessantissime osservazioni dell’Istat, riportate nell’introduzione alla sua pubblicazione del 1992 “Anagrafe delle popolazione” in Metodi e norme, serie B, n. 29,…

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

Ti consigliamo:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *