Questo articolo è stato letto 27 volte

STATISTICA- WELFARE - Interventi e servizi sociali dei comuni

L'indagine raccoglie informazioni con cadenza annuale sulle politiche di welfare gestite a livello locale

Che cosa è
La rilevazione sugli interventi e servizi sociali dei comuni singoli o associati raccoglie informazioni con cadenza annuale sulle politiche di welfare gestite a livello locale. In particolare, i dati raccolti riguardano il numero di utenti e le spese impegnate per i servizi sociali gestiti dai Comuni (singolarmente o in forma associata), dalle Province, dalle Regioni e da altri Enti territoriali che affiancano o sostituiscono i Comuni in questa funzione. Le informazioni raccolte riguardano inoltre l’assetto territoriale dell’offerta, le quote pagate dalle famiglie e dal S.S.N. come compartecipazione alla spesa per i servizi erogati, le fonti di finanziamento della spesa.
Un questionario aggiuntivo rileva informazioni sui nidi e gli altri servizi educativi per la prima infanzia

Chi risponde
Le unità di rilevazione dell’indagine sono i Comuni, le loro associazioni e tutti gli enti che contribuiscono all’offerta di servizi per delega da parte dei Comuni: consorzi, comprensori, comunità montane, unioni di comuni, ambiti e distretti sociali, Asl e altre forme associative, per un totale di circa 9 mila enti.
Da alcuni anni il campo di osservazione dell’indagine è stato ampliato per rilevare i servizi sociali e i contributi economici che le Regioni, le Città metropolitane e le Province possono fornire ai cittadini per conto dei Comuni o sulla base di quanto previsto dalla normativa regionale e delle Province Autonome.

Come vengono raccolti i dati
La rilevazione è svolta in collaborazione con la Ragioneria Generale dello Stato, quindi il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con la maggior parte delle regioni (Piemonte, Liguria, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Umbria, Marche, Basilicata, Puglia, Sicilia) e con la Provincia autonoma di Trento.

I dati vengono raccolti annualmente attraverso una piattaforma presente sul sito del Ministero dell’Economia e Finanze, accessibile a tutti i Comuni e le associazioni di Comuni che concorrono all’offerta pubblica dei servizi sociali. I referenti di ciascun Comune ed ente associativo ricevono via e-mail la lettera informativa sull’indagine a firma del Presidente Istat e le informazioni di carattere tecnico per l’accesso all’applicativo.

La Regione Marche provvede autonomamente alla raccolta dei dati presso gli Enti del proprio territorio e li invia successivamente all’Istat, che provvede alla loro integrazione e validazione. Gli Enti della Regione Marche, pertanto, ricevono una lettera informativa personalizzata a firma del Presidente dell’Istat, unitamente alle comunicazioni da parte della Regione.

Qual è il periodo di rilevazione
I dati vengono raccolti tra il 13 luglio 2021 e il 31 ottobre 2021.

Come consultare i risultati dell’indagine
I dati sono diffusi su I.Stat con disaggregazione fino a livello comunale (Argomenti: Assistenza e previdenza > Servizi sociali > Interventi e servizi sociali dei comuni).
Una serie di tavole statistiche aggregate per regione e ripartizione geografica accompagnano inoltre le statistiche report diffuse ogni anno.

>> CONSULTA IL DOCUMENTO INTEGRALE DELL’ISTAT

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *