Questo articolo è stato letto 8 volte

Il MAE ri-parametra I rimborsi per le spese di vitto e alloggio, all'estero.

Il MAE ri-parametra I rimborsi per le spese di vitto e alloggio, all’estero.

Il MAE, a seguito del D.L. 31/5/2010, n. 78 con cui, tra l’altro, sono state soppresse le diarie per il personale inviato in missione all’estero, ha ri-determinato, anzi: ri-parametrato, con D. M. 23/3/2011, le misure massime dei rimborsi per vitto ed alloggio (ma anche per i taxi) del personale inviato in missione all’estero.
Nulla di particolare, se non che vi si cita, ancora, il d.P.R. 5/1/1967, n. 200, quando prima della sua emanazione, era stato adottato il D. Lgs. 3/2/2011, n. 71 che l’abroga: certo, alla data del D.M. questo non era ancora stato pubblicato (13/5/2011), meno ancora entrato in vigore, il ché è avvenuto il 28/5/2011, per cui si dovrebbe considerare come ogni riferimento debba, ormai, essere “traslato” al quest’ultima, più recente fonte normativa.
Infine, tale parametrazione si applica alle missioni disposte a partire dalla data di entrata in vigore del D.L. 31/5/2010, n. 78.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *