Questo articolo è stato letto 462 volte

STATO CIVILE - IL CASO – Trascrizione di atti relativi a stranieri divenuti italiani: problematiche

Se l’atto proviene dal Consolato dell’India in Milano, si può trascrivere un certificato di matrimonio solo tradotto, senza apostille o legalizzazione?

Dovendo procedere al giuramento, un cittadino indiano ha consegnato il suo certificato di nascita (regolarmente apostillato) e il suo certificato di matrimonio. Il certificato è in lingua inglese e italiana ma non ha alcuna legalizzazione riguardo la traduzione. Se l’atto proviene dal Consolato dell’India in Milano, si può trascrivere un certificato di matrimonio solo tradotto, senza apostille o legalizzazione?

Leggi la risposta dei nostri esperti

Ti consigliamo:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *