Questo articolo è stato letto 571 volte

ANAGRAFE - IL CASO – Trascrizione atto di nascita dall’estero – Problema del patronimico

E' corretto iscrivere il bambino in anagrafe con il patronimico così come compare sull’atto di nascita?

È pervenuto un atto di nascita dall’Ucraina di un bambino figlio di padre e madre residenti in questo Comune.
Il padre è divenuto cittadino italiano per decreto. Nel decreto di cittadinanza italiana compariva il patronimico e il padre, una volta italiano, si era rivolto al Prefetto presentando istanza di cambio nome per togliere appunto il patronimico. Nella comunicazione dell’atto di nascita pervenuta dall’Ambasciata il bambino nato viene riportato col solo nome e cognome, lo stesso fanno il padre e la madre nella richiesta di trascrizione atto rivolta all’Ambasciata che ci viene inviata in allegato. Tuttavia nell’atto di nascita del bambino compaiono cognome, nome e patronimico. Si chiede se è corretto pertanto dopo aver trascritto l’atto di nascita, iscrivere il bambino in anagrafe con il patronimico così come compare sull’atto.

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

Ti consigliamo:

Gli atti di stato civile - Nuova edizione 2020

Gli atti di stato civile - Nuova edizione 2020

Marina Caliaro, Renzo Calvigioni, 2020, Maggioli Editore
Il testo rappresenta una guida per la corretta applicazione delle norme vigenti in materia di stato civile. Ciascuna parte del volume (nascita, matrimonio, unione civile, cittadinanza, morte) strutturata in schede tematiche, raggruppate secondo le parti e le serie del registro di stato...

198,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *