STATO CIVILE - IL CASO – Riconciliazione dei coniugi – Competenza

Come si procede alla richiesta di dichiarazione di riconciliazione pervenuta dal legale munito di procura da parte di due coniugi?

Si è presentato in ufficio un avvocato munito di procura da parte di due coniugi sposati in questo Comune in data 18.10.1980 (atto n. 442 a/1980 Comune P.) e separati con omologa separazione in data 23.6.2016 del Tribunale di B., debitamente annotata a margine dell’atto sopra indicato. L’avvocato consegna un atto di Dichiarazione di riconciliazione ai sensi dell’art. 157 del codice civile con il quale i due coniugi dichiarano di essersi riconciliati in data 22.2.2019, ne chiede la trascrizione nei registri di Stato Civile e la conseguente annotazione a margine dell’atto di matrimonio. Alla richiesta sono allegate le carte d’identità dei coniugi, la carta d’identità dell’avvocato e la procura speciale firmata dai coniugi a favore dell’avvocato per il deposito degli atti. Trattandosi di una scrittura privata, come si procede?

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

Ti consigliamo:

[libprof code=”9″ mode=”inline”]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.