ANPR- CITTADINANZA - IL CASO – Iscrizione anagrafica e pratiche di cittadinanza iure sanguinis

Assenza in capo ai richiedenti del requisito della dimora abituale, come procedere?

L’ufficio servizi demografici ha proceduto all’iscrizione anagrafica di cittadini stranieri nel comune, che hanno intenzione di chiedere la cittadinanza iure sanguinis, nonostante la polizia municipale abbia comunicato, a seguito dei prescritti accertamenti, l’assenza in capo ai richiedenti del requisito della dimora abituale.
Si chiede di conoscere se:
a) si possa procedere all’annullamento in autotutela ex art. 21 nonies, della L. n. 241/1990;
b) quali sono i profili di interesse pubblico concreto ed attuale che si possono ravvisare nella fattispecie rappresentata e che possono giustificare il provvedimento di secondo grado.

> Leggi la risposta dei nostri esperti

Ti consigliamo:

di William Damiani
Maggioli Editore, Aprile 2022 – Pagine 600 –  Euro 85,00

SCHEDA PRODOTTO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.