STATO CIVILE - IL CASO – Celebrazione matrimonio – Incompatibilità – Obbligo astensione – Conflitto d’interesse

L’ufficiale dello stato civile può celebrare il matrimonio della zia paterna (sorella del padre)?

L’ufficiale dello stato civile, dipendente a tempo indeterminato del Comune, può celebrare il matrimonio della zia paterna (sorella del padre)? In tal caso sussiste eventualmente incompatibilità (art. 6 del d.P.R. 396/2000), conflitto di interessi (art. 6 bis della legge 241/1990) o obbligo di astensione (art. 7 del d.P.R. 62/2013)?

Leggi la risposta dei nostri esperti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.