STATO CIVILE - IL CASO – Cambiamento di cognome della mamma straniera da riportare nell’atto di nascita della figlia

E' necessario fare compilare un’autocertificazione dalla mamma che dichiari che si tratta della stessa persona o serve una certificazione consolare?

Mi si è presentato questo caso, ovvero la richiesta del cambio del cognome della mamma (cittadina polacca residente nel mio Comune) su atto di nascita della figlia (nata in Italia). Quando la mamma ha dichiarato in ospedale la nascita ha esibito la carta di identità polacca con l’indicazione del cognome da nubile, pur essendo già coniugata e quindi avendo già acquisito il cognome del marito. Ora i genitori mi chiedono di correggere il cognome sull’atto di nascita della bambina. Mi hanno portato il certificato di matrimonio plurilingue (cita la Convenzione di Vienna del 1976) senza apostilla.
Ho due domande:
1) lo ritengo valido o deve avere apostilla posta da una autorità designata dalla Polonia?
2) devo fare compilare un’autocertificazione dalla mamma che dichiari che si tratta della stessa persona o mi serve una certificazione consolare? Premetto che, a loro dire, il Consolato polacco non rilascia nulla.

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

Ti consigliamo:

[libprof code=”24″ mode=”inline”]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.