Questo articolo è stato letto 43 volte

ANAGRAFE - I parametri soggettivi per l’archiviazione dei dati anagrafici: la famiglia

Vi sono tre distinti status soggettivi attraverso i quali si può essere anagraficamente catalogati: la singola persona, la famiglia e la convivenza

Sia la legge 1228/1954 che il regolamento 223/1989 individuano tre distinti status soggettivi attraverso i quali si può essere anagraficamente catalogati: la singola persona, la famiglia e la convivenza.
La missione dell’anagrafe è quella di rispecchiare il più possibile la situazione di fatto, ossia di inquadrare la reale consistenza della popolazione residente rappresentandola sia dal punto di vista individuale, in quanto ogni persona è iscritta all’indirizzo dell’abitazione nella quale dimora stabilmente, sia dal punto di vista relazionale, in quanto la registrazione specifica anche il gruppo di persone normalmente coabitanti con l’individuo stesso, che può consistere in una famiglia o in una convivenza anagrafica, secondo i connotati dei differenti istituti di cui agli artt. 4 e 5 del regolamento anagrafico.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

Ti consigliamo:

Manuale pratico dell’Ufficiale d’anagrafe

Manuale pratico dell’Ufficiale d’anagrafe

Alessandro Francioni, 2021, Maggioli Editore
Il Manuale Pratico dell’Ufficiale d’Anagrafe, giunto all’ottava edizione, rappresenta un accurato strumento formativo per gli operatori comunali. Si contraddistingue per l’approfondimento meticoloso di tutti i principali istituti giuridici che disciplinano l’organizzazione della...

119,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *