Questo articolo è stato letto 159 volte

ANAGRAFE - I certificati anagrafici da presentare all’estero

Fatti salvi eventuali accordi internazionali, i certificati anagrafici rilasciati in Italia per valere all’estero devono presentare determinate formalità

Le formalità sui certificati anagrafici da valere all’estero

Fatti salvi eventuali accordi internazionali, i certificati anagrafici rilasciati in Italia per valere all’estero devono presentare determinate formalità.

Legalizzazione

La legalizzazione è l’attestazione ufficiale della legale qualità di chi ha apposto la propria firma sul certificato, nonché dell’autenticità della firma stessa.
A norma dell’articolo 33, comma 1, del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, le firme sugli atti e documenti formati nello Stato e da valere all’estero davanti ad autorità estere sono, ove da queste richiesto, legalizzate a cura dei competenti organi, centrali o periferici, del Ministero competente, o di altri organi e autorità delegati dallo stesso.
La firma dell’ufficiale d’anagrafe apposta sul certificato è legalizzata dalla Prefettura-Ufficio territoriale del Governo territorialmente competente.
Generalmente il certificato anagrafico, munito della legalizzazione prefettizia, deve subite un’ulteriore processo di legalizzazione, in quanto la firma apposta dal funzionario della Prefettura-Ufficio territoriale del Governo deve essere a sua volta legalizzata dalle rappresentanze diplomatiche o consolati competenti per l’Italia da parte dello Stato di destinazione.

>> CONTINUA A LEGGERE

Per approfondimenti:

Manuale pratico per lo sportello dei servizi demografici

Manuale pratico per lo sportello dei servizi demografici

William Damiani, 2020, Maggioli Editore
Gli operatori preposti agli sportelli dei servizi demografici si trovano a dover affrontare quotidianamente e risolvere in tempo reale le pi disparate problematiche che, a fronte di un contesto normativo complesso e articolato, finiscono molte volte per mettere in dubbio anche certezze...

74,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *