Questo articolo è stato letto 10 volte

ELETTORALE - Elezioni comunali regioni a statuto ordinario

Composizione delle schede di votazione

La circolare n. 72 del Ministero dell’interno vuole fare chiarezza, in vista dello svolgimento del turno di elezioni amministrative nei comuni delle regioni a statuto ordinario per l’anno 2021, sui criteri di composizione grafica delle schede di votazione e, in particolare, di collocazione dei contrassegni delle liste ammesse alla competizione elettorale nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti: ciò, ovviamente, all’esito delle operazioni di sorteggio del numero d’ordine progressivo da assegnare alle liste e del numero d’ordine progressivo da assegnare ai candidati sindaci ad esse collegati e, conseguentemente, di rinumerazione definitiva delle liste stesse.

Al riguardo, si richiama il decreto del Ministro dell’interno 24 gennaio 2014, emanato in attuazione dell’art. 1, comma 400, lettera m), primo periodo, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, con le cui tabelle allegate (da A a G) sono stati determinati i modelli di scheda di voto (parte interna e parte esterna), distintamente, per le elezioni nei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, da 5.000 a 15.000 abitanti o superiore a 15.000 abitanti e per il primo turno di votazione o per quello di ballottaggio.

> CONSULTA LA CIRCOLARE N. 72/2021 DELLA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI ELETTORALI

SPECIALE AMMINISTRATIVE 2021

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *