Questo articolo è stato letto 172 volte

ELETTORALE - Elettorale: Candidati, pubblicazione curriculum vitae e certificato penale

Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione, nonché in materia di prescrizione del reato e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici

Approfondimenti di U. Coassin

La Commissione per la trasparenza e il controllo dei rendiconti dei partiti e movimenti politici ricorda ai Sindaci, in una nota del 20 luglio corrente (Roma, prot. 992/CRP), le disposizioni dell’articolo 1, comma 14 della 9 gennaio 2019, n. 3, recante “Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione, nonché in materia di prescrizione del reato e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici”.  Ma anche dei commi 15 e 23 del medesimo articolo.
Da un lato, con l’art. 14, si impone l’obbligo ai partiti, ai movimenti politici e alle liste che partecipano a qualsiasi elezione escluse quelle relative a Comuni con meno di 15 mila abitanti (e quindi anche alle elezioni comunali nei comuni con popolazione pari o superiore a 15.000 abitanti) di pubblicare, nel proprio sito internet entro il 14° giorno antecedente la data della votazione (e quindi entro domenica 6 settembre), il curriculum vitae dei singoli candidati e il relativo certificato penale rilasciato dal casellario giudiziale non oltre novanta giorni prima della data fissata per la consultazione elettorale.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *