Questo articolo è stato letto 154 volte

ANAGRAFE- STATO CIVILE - Deleghe nei servizi demografici (parte 3)

Alcuni chiarimenti

Alcuni chiarimenti

Il pensionamento può essere considerato revoca implicita delle deleghe in essere?
Certo, la cessazione del rapporto di lavoro – sia per pensionamento, che per dimissione volontaria, licenziamento o qualunque motivo – comporta l’automatica decadenza delle deleghe in essere, per cui se anche il rapporto di lavoro dovesse riprendere occorrerà provvedere ad una nuova procedura di delega.
Se invece un dipendente dovesse essere sospeso, ad esempio perché in aspettativa, oppure in attesa di giudizio o di indagine interna, allora si ritiene che le deleghe siano da ritenersi altrettanto sospese, per poi venire definitivamente ritirate in caso di licenziamento, oppure riattivate se il procedimento si conclude con l’archiviazione senza che vengano riconosciute responsabilità o negligenze.
Naturalmente, poiché la Prefettura non può essere automaticamente a conoscenza dei vari movimenti, sarà opportuno dare puntuale comunicazione di tutti gli eventi.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

>> Deleghe nei servizi demografici (parte 1)
>> Deleghe nei servizi demografici (parte 2)

>> Non sei abbonato ai Servizi Demografici e vuoi provare il servizio per una settimana?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *