Questo articolo è stato letto 36 volte

P.A.- PERSONALE - Decreto Aprile: le novità in materia di concorsi pubblici

Le procedure di reclutamento ripartono all’insegna della semplificazione. Sarà possibile svolgere le prove orali in videoconferenza

Gli articoli 10 e seguenti del decreto legge n. 44/2021 pubblicato in Gazzetta Ufficiale la scorsa settimana, cosiddetto Decreto Aprile, operano una netta semplificazione delle procedure per i concorsi pubblici, ammettendo l’utilizzo di strumenti informatici e digitali, nonché la facoltà di svolgere le prove orali in videoconferenza. È inoltre possibile prevedere la sola prova scritta, con prova orale, per il reclutamento di personale non dirigenziale. I titoli di studio posseduti e l’esperienza professionale acquisiranno un maggiore peso specifico ai fini dell’ammissione alle successive fasi concorsuali e della formazione del punteggio finale. Per quanto concerne l’utilizzo dei locali da destinare allo svolgimento dei concorsi, la norma consente l’utilizzo di sedi decentrate e la suddivisione delle commissioni esaminatrici in sottocommissioni.

Per i bandi già pubblicati potranno tenersi le prove orali mediante videoconferenza, in ragione dello stato emergenziale; è necessario dare tempestiva comunicazione ai partecipanti, anche riaprendo i termini di adesione. Per le procedure relative al reclutamento di personale non dirigenziale, è previsto l’espletamento di una sola prova scritta, con prova orale eventuale. Per i bandi non ancora pubblici, sempre in relazione all’assunzione di personale non dirigenziale, le Amministrazioni potranno prevedere anche in questo caso l’espletamento di una sola prova scritta. Ad ogni modo dal 3 maggio 2021, come prescritto dall’ordinanza del Capo della Protezione civile del 3 febbraio 2020, n. 630, si potrà procedere con le procedure selettive, sempre nel rispetto delle Linee guida validate dal Comitato tecnico-scientifico.

>> L’INFOGRAFICA DI SINTESI A CURA DI ANCI TOSCANA

>> CONCORSI PUBBLICI: ECCO COME CAMBIANO NEL PUBBLICO IMPIEGO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *