CITTADINI STRANIERI - D.P.C.M. 21 marzo 2013, n. 58

Regolamento di attuazione dell'articolo 2, comma 4, della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, riguardante i termini di conclusione dei procedimenti amministrativi di competenza del Ministero dell'interno di durata superiore a novanta giorni

Si segnalano, in particolare, i procedimenti – individuati nel prospetto allegato, relativi a:
 
-Decreto cambiamento e/o aggiunta nome o cognome, anche perché ridicolo o vergognoso o perché rivela l’origine naturale(Competenza Prefetture UU.TT.GG.)
 
-Rilascio tessere personali di riconoscimento
 
-Autorizzazione al rientro dello straniero espulso
 
-Acquisto e concessione della cittadinanza italiana
 
-Riconoscimento dello status di apolide
 
-Interventi di prima accoglienza, soccorso, assistenza e trasporto in favore dei profughi e loro familiari a carico, rimpatriati in conseguenza di eventi eccezionali

ALLEGATO:
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 21/3/2013 n. 58 (G.U. 27/5/2013 n. 122)
Regolamento di attuazione dell’articolo 2, comma 4, della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, riguardante i termini di conclusione dei procedimenti amministrativi di competenza del Ministero dell’interno di durata superiore a novanta giorni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.