CITTADINI STRANIERI - Corte di Giustizia UE 30 maggio 2013, n. C-534/11

Il trattenimento di un richiedente asilo ai fini del suo allontanamento per soggiorno irregolare può essere mantenuto, in base al diritto nazionale, qualora la sua richiesta sia stata presentata al solo scopo di ritardare o di compromettere l’esecuzione della decisione di rimpatrio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.