Questo articolo è stato letto 38 volte

AMMINISTRAZIONE DIGITALE - Cloud unico per la PA

Parte integrante del processo di potenziamento delle amministrazioni in ottica PNRR

Il ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao ha annunciato la prossima creazione di un Cloud unico, parte integrante del processo di potenziamento delle amministrazioni in ottica PNRR. “Abbiamo deciso di far partire l’iniziativa per la creazione del polo strategico nazionale che sarà un cloud per la pubblica amministrazione con dei livelli di sicurezza rinforzati, con una giurisdizione sicuramente italiana, quindi con la residenza dei dati in Europa e in Italia e il controllo della legge italiana, e con, però, al tempo stesso l’accesso alle migliori tecnologie internazionali, che è inutile nascondercelo, non sono italiane”.

Colao ha proseguito facendo riferimento all’importanza dell’iniziativa nell’ottica della semplificazione: “Sentiamo dire tutti i giorni dire che fare qualcosa è complicato, col Decreto Semplificazione cerchiamo di dare certezza dei tempi, risposte sicure, ma anche interoperabilità delle banche dati. In una parola, semplificazione vuol dire rendere il Paese più facile per imprese e i cittadini”. Secondo il ministro, sono due le ragioni che impediscono il rilancio amministrativo del Paese, “primo, una cultura formalistica fatta di controlli ex ante anziché ex post. Meglio dare più soldi a polizia e carabinieri per controllare chi sgarra che rallentare tutto. Questo è l’altro problema: la lentezza”. Colao ha concluso facendo riferimento ai prossimi passi del percorso di attuazione del Cloud: “Abbiamo avuto delle interazioni con diverse aziende italiane di eccellenza e anche manifestazioni di interesse da parte di internazionali, stiamo partendo in queste ore, io spero di ricevere qualche manifestazione d’interesse entro fine giugno per poter partire con delle valutazioni e potenzialmente nel 2022 avere questa struttura operativa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *