Questo articolo è stato letto 112 volte

CITTADINI STRANIERI- STATO CIVILE - Cittadini stranieri: atti di matrimonio e di unione civile e comunicazioni ai consolati di origine

Il regolamento dello Stato civile prevede una obbligatorietà solo per la registrazione dei decessi, tutti gli altri eventi di stato civile richiedono una comunicazione alle autorità consolari solo nel caso in cui esista un accordo internazionale

Il presente articolo fa seguito all’approfondimento precedentemente pubblicato dal titolo “Cittadini stranieri: atti di nascita e comunicazioni ai consolati di origine” nel quale si era analizzato in quali casi la redazione di un atto di nascita di uno straniero comportasse la comunicazione automatica dell’evento da parte dell’ufficiale dello stato civile all’autorità consolare dello Stato di appartenenza, poiché il regolamento dello Stato civile prevede una obbligatorietà solo per la registrazione dei decessi. Tutti gli altri eventi di stato civile richiedono una comunicazione alle suddette autorità solo nel caso in cui esista un accordo internazionale (trattato, protocollo, convenzione, …) che espressamente la preveda.
Questa regola si applica, pertanto, anche agli atti di matrimonio …

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

Ti consigliamo:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *