C.d. reato di clandestinità, legge elettorale: uno strano sillogismo

C.d. reato di clandestinità, legge elettorale: uno strano sillogismo

Qualcuno forse ricorda quanto riportato nella Newsletter n. 21/2013 del 31/10/2013, con il medesimo titolo: Un giudice di pace aveva sollevato questione di legittimità costituzionale di norme a contrasto delle situazioni di c.d. clandestinità sostenendo una de-legittimazione del Parlamento che le aveva emanate, derivante dalla L. 21/122005, n. 270.

Ora, la Corte Costituzionale, con ordinanza n. 57 del 27/3/2014 ha dichiarata la manifesta infondatezza delle questioni così sollevate.

DOCUMENTI COLLEGATI
Ordinanza Corte Costituzionale 27/3/2014 n. 57
Elezione dei componenti della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica – Ingresso e soggiorno illegale dello straniero nel territorio dello Stato

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.