Questo articolo è stato letto 17 volte

P.A. - “Best practice” amministrative

Tempo fino al 31 maggio per partecipare all’iniziativa che intende valorizzare i progetti più innovativi a livello locale

Il Ministero dell’interno informa che anche nell’anno 2021 prosegue l’iniziativa “Banca dati buone pratiche” dell’Ispettorato generale di amministrazione (Iga) del ministero dell’Interno finalizzata a selezionare e diffondere i progetti realizzati dalle pubbliche amministrazioni nelle quattro regioni Obiettivo convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) che si distingueranno particolarmente sia in termini di semplificazione e velocizzazione delle procedure che di miglioramento dei rapporti con i cittadini-utenti.

Un’iniziativa che assume rilievo in una fase delicata come quella attuale in cui le pubbliche amministrazioni sono chiamate a svolgere un ruolo fondamentale a sostegno delle economie locali anche attraverso processi di miglioramento della loro organizzazione e della qualità dei servizi offerti.

L’iniziativa del Viminale, avviata per la prima volta nel 2013, è annualmente riproposta con l’avvio di una procedura di selezione destinata a concludersi, dopo una valutazione a più livelli, con la certificazione da parte dell’Iga.

Per la procedura che si avvia nel 2021, i progetti dovranno essere presentati alle 25 prefetture delle regioni Obiettivo convergenza entro il prossimo 31 maggio.

>> IL COMUNICATO INTEGRALE DEL MINISTERO DELL’INTERNO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *