Questo articolo è stato letto 24 volte

AMMINISTRAZIONE DIGITALE - Agenzia per la cybersicurezza

Disposizioni urgenti in materia di cybersicurezza

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 140 il Decreto legge 14 giugno 2021, n. 82 recante “Disposizioni urgenti in materia di cybersicurezza, definizione dell’architettura nazionale di cybersicurezza e istituzione dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale”.

Il provvedimento promuove la cultura della sicurezza cibernetica, ma soprattutto la consapevolezza del settore pubblico, privato e di tutta la società civile sui rischi e le minacce cyber. Ruolo centrale è quello che verrà assunto dall’Agenzia per la cybersicurezza nazionale, istituita per tutelare gli interessi nazionali nell’ambito della sicurezza cibernetica e per la tutela della sicurezza nazionale nello spazio cibernetico.

L’Agenzia nazionale per la sicurezza cybernetica svolge le seguenti e importanti funzioni:

  • assicura il coordinamento tra i soggetti pubblici coinvolti in materia di cybersicurezza;
  • promuove la realizzazione di azioni comuni per assicurare una cornice di sicurezza e resilienza cibernetiche per lo sviluppo della digitalizzazione, del sistema produttivo e delle P.A e per l’autonomia nazionale ed europea per quanto riguarda i prodotti e i processi informatici strategici per la tutela degli interessi nazionali nel settore;
  • predispone la strategia nazionale di cybersicurezza;
  • svolge attività di supporto per il funzionamento del Nucleo per la cybersicurezza;
  • è Autorità nazionale competente e punto di contatto in materia di sicurezza delle reti e dei sistemi informativi, accerta le violazioni e irroga le sanzioni;
  • nella veste di Autorità nazionale di certificazione della cybersicurezza assume le funzioni in materia di certificazione di sicurezza cibernetica, comprese quelle di accertamento delle violazioni e irrogazione delle sanzioni;
  • assume le funzioni già attribuite in ambito cybernetico al Ministero dello sviluppo economico, alla Presidenza del Consiglio dei ministri, al Dis, all’Agenzia per l’Italia Digitale;
  • sviluppa capacità di prevenzione, monitoraggio, rilevamento, analisi e risposta per scongiurare incidenti e attacchi alla sicurezza informatica;
  • esprime pareri non vincolanti sulle iniziative legislative o regolamentari concernenti la cybersicurezza;
  • cura i rapporti comunitari e internazionali con i competenti organismi, istituzioni ed enti;
  • segue nelle sedi istituzionali competenti le tematiche di cybersicurezza;
  • persegue obiettivi di eccellenza, anche attraverso l’elaborazione di progetti e iniziative;
  • sostiene e coordina la partecipazione del nostro paese a progetti e iniziative europee e internazionali;
  • comunica e promuove le tematiche della cybersicurezza;
  • promuove la formazione, la crescita professionale e la qualificazione delle risorse umane nel campo della cybersicurezza;
  • collabora con il Garante dei dati personali anche per quanto riguarda gli incidenti che comportano la violazione dei dati personali;
  • ma soprattutto è Centro nazionale di coordinamento con il compito d’interfacciarsi con il Centro europeo di competenza per la cybersicurezza nell’ambito industriale, tecnologico e della ricerca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *