ACCESSO AGLI ATTI E PRIVACY - Accesso c.d. difensivo – Prevalenza sul diritto di riservatezza

L’accesso ai documenti amministrativi, la cui conoscenza sia necessaria per curare o per difendere i propri interessi giuridici, deve essere comunque garantita e prevale sul diritto alla riservatezza di eventuali controinteressati, mentre i requisiti di fattispecie della “stretta indispensabilità” e del “pari rango”, rispetto alla posizione soggettiva sottostante l’esigenza di conoscenza degli atti amministrativi, sono richiesti dalla legge (art. 24, comma 7, della legge n. 241 del 1990) solo con riferimento ai dai sensibili e sensibilissimi dei controinteressati.

>> Continua a leggere la sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.