Questo articolo è stato letto 1.926 volte

Trasferimento di residenza durante le pubblicazioni di matrimonio

Trasferimento di residenza durante le pubblicazioni di matrimonio

Stato civile – Trasferimento di residenza in corso di pubblicazioni matrimoniali – Adempimenti

Quesito: Il giorno 13 luglio sono venuti a chiedere le pubblicazioni per il matrimonio concordatario due sposi, lei residente in questo comune lui residente in comune di B. Sco-priamo che il giorno 17 luglio gli sposi han-no chiesto la residenza nel comune di C. Le pubblicazioni di matrimonio sono ancora in corso naturalmente. L’ufficiale d’Anagrafe deve effettuare immediatamente la cancellazione anagrafica, con decorrenza 17 luglio. Quindi, al momento della scadenza delle pubblicazioni e del rilascio del nulla osta, entrambi gli sposi saranno residenti nel comune di C. I miei dubbi sono i seguenti:

1) Dal momento che gli sposi sono ora residenti in altro comune è necessario che provvedano a fare le pubblicazioni anche lì? Deve essere avviato un nuovo procedimento?

2) Oppure è sufficiente che al momento del rilascio del nulla osta da parte mia io indichi il nuovo comune di residenza (in modo che il celebrante riporti i dati corretti nell’’atto), magari indicando in nota che il trasferimento della residenza è avvenuto il 17 luglio?

Risposta: Il procedimento delle pubblicazioni di matrimonio si cristallizza, rispetto alla residenza dei nubendi, al momento della sottoscrizione del processo verbale e della compilazione dell’atto di pubblicazione da affiggere online: i cambiamenti di residenza successivi a tale evento non provocano modifiche al procedimento né comportano ulteriori adempimenti a carico dell’ufficiale dello stato civile. Pertanto, le pubblicazioni restano valide ed efficaci quelle già avviate e non occorre fare nuove richieste ai comuni di residenza successivi, ne occorre attivare alcun nuovo procedimento.

Anche il nulla osta dovrà essere rilasciato indicato quali comuni di residenza dei nubendi, quelli risultanti al momento della pubblicazione: sola-mente, si avrà cura di segnalare la nuova residenza al comune dove avverrà la celebrazione o la trascrizione del matrimonio concordatario, affinché nel relativo atto di stato civile venga indicato il comune di residenza attuale degli sposi al momento dalla celebrazione. Infatti, nell’atto di matrimonio, si deve riportare il comune di residenza degli sposi al momento della celebrazione, anche se di-verso da quello risultante sul nulla osta rilasciato dal comune di pubblicazione.

Ovviamente, nelle indicazioni riportate nel corpo dell’’atto di matrimonio relati-ve alle pubblicazioni effettuate, risulte-ranno i comuni di residenza al momento della pubblicazione, che potrebbero essere diversi dai comuni indicati come residenza al momento della celebrazione. Questo comporta anche che copia dell’’atto di matrimonio per trascrizione, dovrà essere trasmessa ai comuni di residenza attuale e non ai comune riportati come residenza nel nulla osta, qualora tale residenza sia cambiato dopo le pubblicazioni e prima della celebrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>