Questo articolo è stato letto 1 volte

Persone scomparse: una nuova legge, ad hoc

Persone scomparse: una nuova legge, ad hoc

La trasmissione “Chi l’ha visto?” può assurgere a funzioni di organo “ausiliario” della polizia? Magari, su valutazione prefettizia ….
La questione viene sollevata in ordine all’art. 1, 4, ultimo periodo, L. 14/11/2012, n. 203 laddove si attribuisce al prefetto, sentita l’A.G. ed i familiari, l’(eventuale) coinvolgimento degli organi di informazione, comprese le strutture specializzate, televisive e radiofoniche, che hanno una consolidata esperienza nella ricerca di informazioni sulle persone scomparse.
Per altro, l’art. 1, 2 stessa L. 14/11/2012, n. 203 potrebbe non piacere ai colleghi dei Corpi di Polizia Locale (a volte, anche, Municipale) poiché, se all’art. 1, 1 tali Corpi sono posti sul medesimo piano di altri, ai fini del ricevimento delle denunce di scomparsa, si precede l’immediata trasmissione al più vicino presidio di polizia (o, meglio, di forze di polizia) come se la polizia locale non lo fosse, contrastando con l’orientamento, diffuso nell’ambito della polizia locale, di costituire un corpo di polizia “normale”.
Merita di essere ricordato come (art. 1, 5) , venendo meno le condizioni che hanno portato alla denuncia di scomparsa, il denunciante ne debba dare immediata comunicazione alle forze di polizia (escludendosi quella locale, oppure comprendendola?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>